Le cose che non sai.

E’ inutile dirlo, ma tutti noi siamo sottoposti a giudizi, critiche, commenti da ogni parte, soprattutto quando si decide di esporsi. Di mostrarsi, di dire la propria opinione.
E’ difficile essere capiti, se non quasi impossibile. 
E’ difficile che si vada oltre al proprio naso di pregiudizi, lasciando la mente libera alle parole. Alle volte basta solo vedere un viso per essere pronti a declamare le proprie verità, senza neppure darsi il tempo di un attimo.
E’ difficile essere capiti, ma chissà come, ci si arroga la presunzione di capire gli altri, come se ci fosse una comunicazione interrotta tra le persone, su binari che non hanno incontri.

Quindi a cosa serve tentare di farsi capire? A cosa serve parlare, spiegare, diffondere, esprimere un pensiero se già si sa che verrà stravolto e accomodato secondo l’estro del momento, ben consapevoli che per ogni testa un estro e quindi il nostro pensiero prenderà mille destinazioni diverse?

Io, oggi, resto tra le cose certe, quelle che si toccano, che hanno un nome, un utilizzo, un concreto inconfutabile, sul quale non si possono emettere giudizi e pregiudizi, ma solo definizioni.
Avere un padre antiquario, permette di venire a conoscenza di parti del passato ormai desuete.

Voi sapete cosa sono questi tre oggetti?

Cos'è? UNO

Cos’è? UNO

Cos'é? DUE

Cos’é? DUE

Cos'é? TRE

Cos’é? TRE

Chiara

Le risposte sono nei commenti. E i quesiti risolti.

 

Annunci

64 pensieri su “Le cose che non sai.

  1. Il fascino della lettura dei blog la mattina sta nello scoprire un tema che si diffonde tra i vari post come una marea comune che prende colorazioni personali in ognuno degli scriventi. Così stamattina OrlandoFurioso scrive sulla verità, Melody scrive dei Se nei giudizi e qui Chiara sviluppa il suo punto di vista sul giudizio, l’interpretazione … Gli esempi potrebbero essere ancora tanti altri in questo mare chiuso che bagna ognuno di noi.
    Per quanto riguarda le foto riconosco dei vecchi pennini, di altro non so dire. 🙂

  2. Anch’io sono figlia di un antiquario – restauratore. Purtroppo però non c’è più e quando era qui ho imparato troppo poco, da lui. Quindi restauri anche tu? E’una cosa meravigliosa, secondo me…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...