Francesca Anibaldi

“Ciao Chiara ,
Non ci conosciamo. Il tuo contatto mi è uscito su fb. E niente è a caso…
Un abbraccio
Francesca”

Le vostre storie di Kintsugi, la bellezza di un’arte che non è solo tecnica ma incarna la vita stessa. Grazie, non posso fare altro che dirti grazie Francesca, grazie alle storie che mi state mandando.
-seguite le foto per vedere le storie e le opere degli artisti in mostra-
Se hai una storia o un’opera Kintsugi, scrivimi a info@chiaraarte.it

“Mi chiamo Francesca, Franza per gli amici del cuore. Un marito british, un figlio meraviglioso.
La mia vita era frenetica, superinpegnata col lavoro che mi portava in tutto il mondo.
Esattamente 5 anni fa lo stop. Un tumore al seno. Paura e coraggio. Coraggio e paura.
Poi la ricostruzione prima interiore poi esteriore. La esteriore però non va come doveva andare. Vengo operata altre 3 volte. L’ultima 10 mesi fa. Che mi lascia svuotata.
E allora capisco che dovevo iniziare un altro viaggio con me stessa, con amore e accettazione. E comincio a capire che quelle cicatrici erano la mia parte più bella.
Narravano la mia storia. Ho frequentato un laboratorio di kintsugi. Sono buddista e credo che niente sia a caso. Ho incontrato il Kintsugi esattamente al momento giusto.

Rottura diventa bellezza. Le mie cicatrici diventano d’oro.

Grazie .

Francesca Anibaldi

La mia arte è il silenzio e la calma

Silenzio e calma, pazienza e dedizione, questo è il mio lavoro di restauratrice.
E perseveranza.
Ognuno ha un modo diverso di vivere il lavoro, c’è chi deve correre, chi studia fortemente, chi ha un lavoro meccanico, chi noioso, chi ansioso, chi di grande responsabilità: basta trovare la propria dimensione.

Vi presento il frutto dei miei ultimi mesi di studio e di ricerca: SQUARCI.
E ve lo presento con un video che ho realizzato e pubblicato su youtube.
Buona visione.