999

cattura1

Può essere che mi sbagli, ma 999 followers sono tanta roba.

Baci a tutti, ci metterò un po’ a passare in ogni casa, aspettatemi. Magari con un caffè 🙂

Chiara

600 followers, offro da bere?

600 Followers, 60.052  visualizzazioni totali, 3 anni dall’apertura del blog.
In meno di tre mesi siete passati da 500 a 600! (qui è quando raccontavo dei primi 500)

Sono solo numeri, lo so, ma infondono fiducia e piacevole benessere.
Dietro a quei numeri ci sono persone, pensieri, emozioni, vita e una parte di tutto questo, seppur piccola e sparuta, passa da qui, da Squarci di silenzio.
E se sono fiera lo devo a tutte quelle volte che siete passati di qua, un clic, una parola, un mi piace o anche solo una sguardo, non importa sia stato benigno o maligno, se ci si espone in pubblico si sa che tutto può accadere.
Basta essere pronti e mostrarsi per quello che si è.

Grazie.

Chiara 

Ps: mi sono fatta follower di me stessa per vedere come si sta a leggermi nella home di Wp: figata! 😉

I miei primi 500 follower!

Ognuno di voi è libero di chiamare questo post come desidera, in fondo è un po’ cosa di tutti.
WordPress mi ha avvertito che ieri siete arrivati ad essere in 500.

500

 

500 blogger hanno avuto la pazienza di cliccare su segui squarci di silenzio, 500 blogger vedono scorrere quotidianamente i miei post nelle loro home, 500 blogger almeno una volta sono passati a leggermi.
Siamo in tanti, accidenti! Da anni curo uno spettacolo di musica gospel nel teatro cittadino la cui capienza è di 628 spettatori: 500 follower lo occupano quasi tutto!

E io? Io sto sul palcoscenico, seduta, in piedi, di fronte al mio video e parlo, scrivo, dico, dipingo, fotografo. Esisto.
Sotto lo sguardo benevolo, sotto la lente, sotto giudizi e critiche di 500 blogger.

E’…è una cosa bella. Poi so bene che di voi 500 blogger solo una minima parte realmente interagisce e legge, come d’altronde a teatro, non tutti partecipano, ma ci sono.
Una bella responsabilità, alle volte.
Tra queste righe sono passati molti pezzi di me, molti di altri. Ho riversato alcuni momenti di rabbia che amici importanti mi hanno aiutato a superare; ho condiviso persone e fatti che contano per me, ho portato a conoscenza il bello e il brutto dell’arte, ho detto ad alcuni che voglio loro bene, ad altri che sarebbe stato meglio non fossero mai esistiti; ho parlato di libri, di poesia e di scrittura che resta una delle mie più grandi passioni. E ho inneggiato ogni giorno all’amicizia, ai miei amici, il bene grande che anima il mondo.

Sono stata tenuta a freno, altre mi sono tenuta da me; sono stata controllata, altre volte sono stata capace di controllarmi da me. Molte cose che non piacevano e altre che piacevano mi sono state dette in privato, creando così rapporti aggiuntivi, alle volte interessanti, altri da dimenticare.
E’ la vita ed è normale che se uno si espone debba essere pronto al confronto, se no, se ne sta a casa sua , o, nel caso del blog, chiude i commenti o li mette in moderazione.
Qui è tutto libero, lo sapete bene e se non lo sapete, lo ripeto: chi  scrive qui si ritenga responsabile da sé delle cose che dice.

500 follower per il mio blog!
Io penso che oggi darò una festa: chi viene? 

A015 party front-500x500

Chiara 

 

E tu, come commenti, quali sono i commenti che gradisci, quelli che ti urtano?

WordPress è un mondo a parte a mio giudizio, nel web. Un mondo aperto e, così mi pare, senza troppi pregiudizi e condizionamenti. Si incontrano le persone e le loro idee, si possono scegliere tematiche da seguire, gli indirizzi politici, poesia o narrativa, saggistica o diario personale. Siamo noi che preferiamo leggerezza o profondità, privilegiando la qualità dello scritto, la sua carica emotiva o una affinità di sentimenti ed amicizia.

Ciò su cui spesso mi interrogo è la valenza del commento, sia quelli che si ricevono sul proprio blog che quelli che noi facciamo agli altri.
Passando in rassegna alcuni blog che seguo, prima del commento trovo: da ilnuovomondodigalatea ” PATTI CHIARI, AMICIZIA LUNGA: VOI POTETE SCRIVERE QUELLO CHE VI PARE, IO POSSO BLOCCARE CHI MI PARE” ; bortocal ” non accontentarti di leggere e scuotere la testa, lascia un commento, se ti va 🙂 “; strinaturedisaggezza ” COMMENTA PURE, SE TI VA, MA SII AVVISATO CHE QUALSIASI COSA NON INERENTE ALL’ARTICOLO SARA’ CANCELLATA IMPIETOSAMENTE”; gaialodovica ” Che fai? Commenti?”; franzdeboeuf ” NON TEMERE DI ESPRIMERTI”
e via scrivendo. 
Questo fa comprendere che il commento assume un ruolo importante nel blog, una sfida con il lettore, quasi. C’è poi chi sceglie la moderazione del commento per una qualche forma di protezione ai pensieri.

Io personalmente lascio libertà assoluta ai commenti. Se qualcuno vuole scrivere pensieri contrari ai miei, sono ben pronta a rispondere o se vuole solo scrivere schifezze, chi ne pagherà le conseguenze di fronte agli altri lettori, sarà solo chi avrà commentato, non certo io che leggo.
Prediligo i commenti articolati, quelli in cui il lettore mette di sé, la propria esperienza in appoggio o contrasto alla mia. Apprezzo i “bello” “mi piace“, rafforzativi al semplice bottone “mi piace”.
Non gradisco i commenti con solo il link di un proprio post, che appunto rimanda al blog. Va bene segnalarlo, ma con una spiegazione che ne dica l’utilità. Lo trovo supponente e maleducato.
Talvolta ho tolto la possibilità di commentare. Sono state le volte in cui ho usato wp come diario personale ma non volevo alcuna interazione. Una sorta di intimità condivisa.
Ritengo infine fondamentale per lo sviluppo del blog e l’interazione con i lettori-followers, la mia risposta al commento. Io sono qui, su questa piattaforma, non per egocentrismo ma per condividere. 

Lo stesso vale quando tocca a me commentare. Provo a confrontarmi, a leggere con attenzione e portare il mio contributo. Alle volte non riesce, specialmente se si tratta di amici o se il post è divertente: ecco che allora il commento scemo fa da padrone e bene che sia così. Cerco di stare nel tema, o di seguire lo spirito poetico e di non cadere nel banale “sapessi cosa è successo a me!”

E voi?
Come commentate? Siete soliti commentare e interagire con i blogger? Vi piace che si commentino i vostri post? 
Quali sono i commenti che preferite? Ritenete utile la funzione del commento per lo sviluppo del blog e quindi dei vostri pensieri?
E la poesia, ad esempio, come si commenta?

Chiara 

 

 

 

Il vero premio, qui, siete voi blogger e follower!

Premi, nomination, award…io un po’ mi confondo.
Non ricordo chi mi ha mandato cosa, dove devo andare per leggere, quali sono le regole…
Abbiate pazienza quindi se non ricambierò seguendo il vostro esempio.
Abbiate pazienza!

Prendetemi così, smemorata e poco puntuale.

Sappiate però che apprezzo che in così tanti abbiate pensato a me e al mio blog per i vostri premi.
Ma più di tutto apprezzo i vostri commenti ai miei post, così puntuali, attenti, divertenti, coinvolgenti.

Il vero premio, qui, siete voi blogger e follower!

Grazie!

Chiara