Kintsugi, la metafora della vita, mostra virtuale.

Kintsugi è la metafora della vita.
In questi anni mi sono dedicata allo studio della tecnica tradizionale giapponese Kintsugi: la lacca urushi e la sua lentezza hanno plasmato il mio modo di essere, il lavoro; l’attenzione al dettaglio che già, con il restauro, era affinata, ora si è perfezionata.

Ogni volta che vedo le mie opere finite mi rendo conto della loro bellezza: la polvere d’oro puro le rende luminose e preziose.

Un dono, un valore aggiunto, una unicità irripetibile.

In questi anni ho conosciuto molti artisti, scrittori, psicologi, che hanno interpretato l’arte Kintsugi seguendo il filo non solo artistico ma soprattutto quello della metafora.

In questi momenti di incertezza voglio condividere con voi le loro storie. Ho quindi creato una mostra virtuale dove potrete ammirare opere, ascoltare le loro storie, dialogare in un percorso immaginario fatto di bellezza, di dolore anche e di luce.

Hai una storia Kintsugi e vuoi partecipare alla mostra virtuale? Inviami una mail a info@chiaraarte.it

L’innesto

si dice che una pianta germogli con il seme, la terra che nutre, il vento, sole, la pioggia, la cura, il tempo. Lento, il tempo della semina, della potatura, il fusto che sorregge, un palo vicino, la mano di chi raddrizza, alle volte si lascia libero, altre si addomestica, si dice che una pianta cresca e fiorisca prendendo forza dalla linfa, il suo fondamento.

noi

noi siamo l’innesto, il fiore mescolato, un ramo senza radici che entra nella corteccia, legato stretto, noi siamo la linfa che si mescola, profonda, un circolo vitale che muove le onde, lo sai il rumore del mare vero? noi siamo l’armonia degli scogli, la protezione dai flutti e la loro rovina, siamo. Siamo il cedimento alla passione, il letto rivoltato e le lenzuola bianche, i sogni riavvolti, le parole sommesse la notte, quando si sanguina e lo sai, i dolori rinvengono, palpabili e puri, tra le mani, noi siamo le parole sommesse che ci placano il cuore, l’amore, che sai, qui è una rima ma così non è, sei tu.

noi

 

 

Il coraggio, nonostante tutto.

Foto Roberto Ferraro

Foto Roberto Ferraro

Talvolta la gente resta nascosta in angusti pertugi neri.
Da piccoli fori guarda il mondo che accade, con moti di invidia e felicità sommati.
Talvolta la gente resta nascosta per viltà, altre per non mostrare la propria compiacenza, altre per timore di non essere all’altezza.
E dire che da quell’antro buio e scomodo, ciò che si vede è bellezza e luce.
E basterebbe poco per uscire, per esserci, per partecipare; basterebbe avere il coraggio di essere se stessi.

Nonostante tutto.

Chiara

Siamo

Gli amici sono la parte inesplorata di te
La luce nel buio  in cui muori quando ti si strozza il respiro.
La mano che imbianca le pareti sanandole con calce dalla peste dei tuoi rimpianti e delle sconfitte.
La punta del grammofono che segue l’inciso dei tuoi pensieri.
Le gambe del tavolo scalcagnato dei tuoi progetti.
La lavagna dietro alla quale nasconderti.
La mano tesa, lo schiaffo, la carezza, il sorso di vino, il pane.
La quiete.
Lo sguardo avanti, il calcio nel sedere, il perdono, la comprensione, il futuro.
L’esistenza stessa.

Sii per loro, ciò che loro sono per te.

Chiara 

Io, l’award, lo vivo così- INSIEME SIAMO STORIA.

Bel mondo quello dei blogger. Un mondo vivo e vivace; c’è da perdersi.
E trovarsi.

E’ di questi giorni la nomination da parte di alcuni blogger del mio blog al “shine award”. Vi ringrazio tutti sentitamente.
Non vi farò perdere tempo raccontandovi di me, basta leggere tra queste righe per farsi un’idea di chi sono.
Vorrei invece rendere omaggio ai miei blogger preferiti, non compilando solo una mera lista, ma raccontandovi le mie impressioni.
Se questo servirà a chi legge questo blog a fare una scappata sui blog da me consigliati, avrò realizzato il mio desiderio: condividere.
“Insieme siamo storia”

Lupo Renna e la sua Tana, un blog semiserio  di citazioni e scritture personali. La donna, le relazioni con essa, il suo punto chiave. Tommaso è una persona dotata di spirito critico e grande autoironia.
Michele Cogni  è uomo dalle tante passioni, il cibo, le donne, il sesso ( attenti ai suoi racconti erotici!). In ogni scritto,un  finale a sorpresa!
Da Marta tra le Tramedipensieri si trova tenerezza e delicatezza. Un soffio leggero di musica e parole, così come i suoi commenti, garbati e riflessivi. Io ci passo spesso e sto bene.
Francesco è un amico, parte avvantaggiato, ma se non mi piacesse ciò che scrive, eviterei il suo blog.Così non è e le sue poesie e i suoi scritti, le riflessioni, sono acute, armoniose, intelligenti, colte. Strinaturedisaggezza è da frequentare!
Erre…cosa posso dire di Erre? Blogger vivace, inquieto, passionale, profondo, sentimento puro. Un blogger che diventa un amico è la sorpresa di WordPress. Italianamentescoretta è da leggere, così come tutti i commenti che riceve. Un bello scorcio di vita.
Roberta, amica nata tra le righe di Facebook. Amica. E poetessa. Analizza  e vive tutti i sentimenti della vita, dell’amore. Le sue parole toccano e cullano, le immagini suggestionano. Amaranto è il suo blog.
Da quando ho scoperto che ho quasi il doppio della sua età, mi sento un po’ frenata, ma poi non so come, con  Punto & virgola G c’è una sintonia di intenti che stupisce. Attendereesperare  è dove vado quando devo ammettere di non aver finito Moby Dick.
C’è un blog che mi mette a nudo. Quando leggo Ancorase, la poesia delle parole diventa parte di me, divento una barca e il mio navigare nel mare dei sentimenti è placido e profondo. Non temo d’allontanarmi dalla riva, Si  è al mio fianco.
Scava nella razionalità, spinge alla riflessioni, fa nascere il contraddittorio, stimola la mente. Ecco cosa fa merrysbacon dentro di me. E molto spesso mi mette in difficoltà. Ma ho le mie armi e qualche anno in più, caro mio amico!
E per chi volesse fare un salto su blogspot, Guendalina vi porterà in viaggio tra arte, poesia, scrittura, lettura. Un navigare attento e curato. C’è perdersi, ne sarete catturati. Ilcenacolointellettuale il suo blog. Non credo wordpress se ne avrà a male.
Stefania è l’ultima scoperta, tra scritti e immagini vivaci, sperimentazioni, trovo variabili infinite e senza posa alcuna. Unblogunpocosì , se vuoi sorridere e restare sereno.

Leggo molto altro, navigo tra le parole e le immagini. Ho fatto la mia lista di blogger che leggo più spesso, coloro che oltre ad essere blogger, sento amici. Un passo oltre al semplice schermo, ricerca di conoscenza ed esistenza.

Un caro saluto a tutti. Bello che siate nella mia vita.

Chiara 

Ehm…per la citazione nel blog, donazioni libere :p

E’ solo condividendo che si vive.

Foto Nicodemo Misiti

Foto Calabria Foto Nicodemo Misiti

SERENITA’ di Francesco Vitellini

É splender come stella chiusa in vincoli
il rumore di un gatto quando atterra
turgor fecondo d’un candido seno
circonfuso di numinosità
ciò che distingue la pietra dal sasso
ciò che vede chi, cieco, guarda il sole
ciò ch’ode il sordo al ciglio della rupe.

É l’ombra che ha le chiavi del cancello,
peso di penne di piombo infinite,
l’alma del mondo sospesa all’istante
il rantolo finale d’un pensiero
ciò che cambia nel male quando è bene
ciò che visse due volte solamente
ciò che soffrì pria che nato eppur nacque.

É l’impossibile interno al possibile
costante lavorìo d’un gran miracolo
il Colosso di Rodi senza umani
il mondo intero assurto in una mente
ciò che vive nel bene quando è male
ciò che eleva una morte tra le tante
ciò che dorme in silenzio e lunga attesa.

É costanza senza immaginazione
genio privato di creatività
nembo di noia in nuce nella notte
l’arco lentissimo di decadenza
ciò che muove le gonne dei dervishi
ciò che sta alla radice d’ogni monte
ciò che lega ogni falco alla sua preda.

É totale scoperta di se stessi.

Francesco Vitellini

Ho trovato una splendida foto e  la mente è corsa ad una bella poesia.
Le ho unite perché sento così.
Le ho unite perché appartengono a due amici.
In fondo, condividere è uno dei modi migliori che io conosca per vivere.

Chiara

 

Sono solo un ponte trasparente.

Sono solo un ponte trasparente, un veicolo, un traghetto per anime.
Stendo il mio essere, metto in dono le mie parole, puoi passare con me, se vuoi.
Non conta ciò che io sia, conti tu ed il tuo cuore.
Non umiltà ma fierezza se raggiungerai l’oltre passando su me, se toccherai la sponde in mia compagnia, se non ti sarai sentito solo.
E se andrai avanti senza di me, succede lo sai bene, voltati solo un attimo per un cenno di saluto.
Ciao

Chiara