Nicole Orlando, di quando una notizia e una foto diventano virali: ma la foto di chi è?

La notizia già ve l’ho raccontata (qui) : Nicole Orlando vince 4 medaglie d’oro, una  d’argento e record del mondo nel triahtlon, ai mondiali IAADS in Sudafrica per le persone con sindrome di Down. 

La foto è questa

12308465_919702201454133_2334034650799293434_n

Nicole Orlando sul podio Foto Mauro Ficerai

Questa foto, pubblicata nella pagina Facebook FISDIR,  scatti dell’album di Mauro Ficerai, è stata presa ad icona della sorprendente avventura sudafricana della squadra italiana e di Nicole.
Come un virus, ha cominciato a girare nel web, prima in sordina, poi come una marea dilagante, arrivando addirittura al presidente del Consiglio Matteo Renzi.matteo renzi

Dai giornali locali, fino a La Stampa, il Corriere della Sera, Rai Radio 2, Vanity Fair, passando per un numero considerevole di blog, la notizia ha fatto, non dico il giro del mondo, ma sicuramente quello dell’Italia.

Sai che c’è però? Nessuno ha citato la fonte. Questa è una bella foto, l’attimo esatto in cui Nicole dedica la sua vittoria alla nonna immortalato per sempre, le sue lacrime di gioia e commozione: BRAVO il fotografo che ha saputo fermare quel momento…già, ma chi è il fotografo?

Provando a fare una ricerca su google immagini con uno dei file della foto in questione (ringrazio gli amici che mi insegnano quello che non so) si ottiene questomauro ficeraiovvero la stessa foto quante volte è stata pubblicata nel web: tante.
Quante volte citata la fonte? Poche, forse nessuna e quando citata, errata.

Vi faccio un esempio: ho provato a digitare Nicole Orlando e la prima notizia apparsa su google è stato un articolo di La Repubblica. (qui la notizia) 
La foto viene attribuita a Tommaso Longobardi, con tanto di tag in evidenza. Vado quindi al rimando del tag e mi appare la pagina Facebook del sig. Longobardi. Cerco per capire come mai sia stato citato come autore della foto quando non lo è, e trovo questo tommaso Longobardi
Per farla breve il sig. Tommaso ha usato la foto senza fonti, scrivendo quello che tutti noi abbiamo scritto di Nicole.
Probabilmente La Repubblica, letto quel post, ha deciso, senza essersi accertati della verità, che la foto fosse del sig. Longobardi.
Nota aggiunta in seguito: Tommaso Longobardi, avvertito da me sulla mancata citazione della fonte, ha provveduto ad aggiungerla; grazie, un gradino verso la verità.

NO; la foto è di Mauro Ficerai, tecnico FISDR e i credits sono tutti suoi: bravo!
Le fonti, ricordiamo di citare le fonti: la gente lavora, diamogli atto di quello che fa!

Chiara 

Link utili
Album foto mondiali IAADS in Sudafrica con le foto degli atleti fatte da Mauro Ficerai

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.919062631518090.1073741835.426658307425194&type=3

Siamo tutti scrittori con gli errori degli altri!

Se non volete pensare prima di pubblicare, va bene
ma almeno imparate a leggere!esselunga-bufala-domenica-2Italiani popolo di creduloni? Di sicuro lo è il popolo di Facebook.
In questi giorni la mia home page si è riempita di questa simpatica immagine in bianco e nero, corredata da commenti lusinganti alla catena di supermercati per la loro lungimiranza.
Ho letto di tutto, quasi commossa per questo gesto così magnanimo (ma così poco commerciale) e la notizia è rimbalzata in pochi clic. Tutti felici, tutti a plaudere Esselunga!
Esselunga? Esselunga?
“ESSULUNGA”?

Già l’annuncio è di suo minchione (a meno che Papa Francesco abbia acquisito la Esselunga) e uno dovrebbe pensarci anche solo una volta per capire che è una balla, ma almeno leggere tutto il testo, aiuterebbe alla comprensione!

Chiara 

Del perché non credo più ai giornalisti, a Babbo Natale e a chi fa promesse.

Forse dovrei semplicemente smettere di informarmi. Chiudere la tv l’ho già fatto da tempo mentre ho scelto l’informazione online, così da avere più scelta e confronto. Ma è una lotta senza confini e sono pronta a gettare la spugna.

Seguitemi.
Lunedì 29 dicembre ore 18. Una donna a Biella ha un incidente in auto con la figlia di 4 anni. Da subito trapela la notizia che la donna sia svenuta e che la bambina abbia preso il cellulare, chiamato il padre e i soccorsi che prontamente siano arrivati e che le abbiano salvate entrambe, fortunatamente senza conseguenze.
Bello! Sembra una favola!
Peccato sia una bufala smentita a chiara voce dal padre poche ore dopo (QUI l’articolo,  delle ore 19:50 di Lunedì 29 Dicembre).1419878976-0-incidente-auto-bimba-di-4-anni-chiama-i-soccorsi-e-salva-la-madre

Ora vi chiedo di fare una ricerca su google mettendo “bambina telefona mamma sviene biella “.
Troverete le testate di tutta Italia pronte a raccontare la magnifica favola, ma nessuna a smentirla. Proprio sulla pagina di Repubblica di 5 ore fa ancora veniva pubblicata!

Mi riprometto ogni mattina di essere più buona e tollerante, ma mi ritrovo, ogni mattina, a dover procrastinare la data!

Chiara