E di tutte le esistenze il cuore

klimtexperience

Ci si protegge tra le pieghe bambine delle giornate, il mio volto raccolto tra le tue mani, senz’altra luce che l’orizzonte inclinato di ogni tramonto.
Trascorriamo tra bottiglie di vino rovesciate, il fieno caldo dove nascondere l’amore, il nero scorrere del treno, il buio della galleria, i matti arrotolati sul tappeto saltano, ridono, le gote arrossate dell’orgasmo, il profumo intenso delle spezie, la malattia, la felicità piccola, i segreti nascosti senza il pudore, l’intimità, le rose spezzate.

E di tutte le esistenze il cuore.

Annunci

Ogni autunno inciampa nella primavera

rosa_milano

Ci si riconosce guardandosi negli occhi, tra malinconia e quel senso intatto di felicità che, malgrado tutto, si attacca in ogni dove.

Anche un petalo riecheggia di primavera.

La rottura, il gesto artistico. Kintsugi Chiarartè.

La rottura. Il gesto artistico estremo.
La perfezione che si fa imperfetta.
Rompere non è un momento leggero. Occorre dosare la mano, avere la mente vuota e pronta ad accogliere la nuova forma che l’oggetto prenderà, i frammenti scomposti.
Nella mia mente disegno le linee di rottura, il colpo del martello non è casuale ma condotto e studiato.
L’approccio non è affrettato, la musica accompagna la mano che diventa il primo organo di senso: nasce tra me e la ceramica una sorta di empatia, tra la terra e il mio cuore, tra l’artista ceramista e il restauratore. Le linee diventeranno oro. L’imperfezione della rottura vivrà una nuova, unica, perfezione dorata.
kintsugi.chiaraarte.it

Dai un bacio a chi vuoi tu

il_linguaggio_del_core

Artist Atelier M.Guggenheim &C Zurich n°13894

Questa è una vecchia cartolina, inizio 1900, che poteva essere spedita all’amata o all’amato, raccontando sinceramente il proprio amore. L’ho ritrovata in vecchio cassetto e l’ho trovata così immediata nella sua semplicità.
Prima di tutto si rivolge con il Voi: quanta dedizione! E quanto rispetto d’altri tempi.
E in poche parole, senza tanti giri, risolve il problema: ti amo, non ti amo, mi ami, non mi ami.

Vi va di giocare con me? 
Pensate ad una persona, leggete i cuori, scegliete il vostro e speditelo all’interessato/a.

E per gioco, lo scrivete nei commenti? (per semplicità ho copiato le frasi sotto i cuori a partire da in alto a sinistra in senso orario e ho unito i numeri) 

Il linguaggio del Core 
Giuriamo amore eterno
(NB. Sottolineare con un segno il cuore destinato a far conoscere il vostro pensiero.)

1- Il vostro cuore è parteggiato
2- Voi mi trafiggeste il cuore
3- Il mio cuore infiamma per voi
4- Voi avete il cuore volante
5- Il mio cuore è sincero
6- Il vostro cuore rifugge il mio 
7- Il mio cuore è giù abitato
8- Il mio cuore è spezzato
9- Voi possedete il mio cuore
10- Il vostro cuore non mi appartiene
11- Voi avete il cuore di pietra
12- Il v0stro cuore mi attira

 

Del mare raccolgo i vetrini

Del mare raccolgo i vetrini, i pezzi dimessi e spezzati di esistenze intere. Levigati, rotolati dalla furia delle onde, sbattuti da rocce e scogli, approdano sulla spiaggia in cerca di quiete.

Così come io ti tengo al seno, amore mio, dopo le tue mille tempeste, a riannodare desideri e sogni nel verso esatto del tempo. 

-il mio sud- 

Ho lasciato indietro il passato

mucrone

Ho lasciato indietro da tempo il passato, forse non lo sai, quell’inquieta e rissosa gabella che ho pagato, il dazio greve quando snocciolavo le sillabe tra i denti prima di proferire verbi.
Ora sono avanti, miglia oltre il confine del cielo, a vivere le mie ore serene, in completa armonia. E sospiro accennando un sorriso quando sento le tasche vuote, i fogli bianchi, la scritta dorata ricamata, l’accenno timido e intimo del suo amore.

Il mio Kintsugi, le immagini da condividere.

Questa è l’immagine più conosciuta quando si digita kintsugi su google. Viene usata abbinata a frasi che riguardano le nostre ferite, la loro preziosità e cura, così come l’arte kintsugi fa con le ceramiche e l’oro.

download

Non so dire di chi sia questa ceramica, non c’è traccia dell’autore. Resta comunque l’immagine più usata.

Sapete com’è, alle volte vengono idee strane e visto che ormai l’arte kintsugi è entrata prepotentemente nella mia vita lavorativa, ho pensato: “Cosa rende un’immagine virale? C’è modo di far usare le mie ceramiche kintsugi per raccontare delle storie?”

Ed ecco l’idea, piccola ma pretenziosa.

Queste sono alcune delle mie ceramiche kintsugi, ad alcune ho aggiunto le mie parole, altre sono solo immagini.

Possono essere condivise, usate, si possono aggiungere scritte, disegni.
Sono senza copyright, puoi cliccarci sopra (tasto destro, salva immagine) e poi scaricarla. 

Mi piacerebbe che restasse la scritta Kintsugi Chiarartè, sarebbe bello si risalisse a me. Se così non fosse, ogni immagine ha un nome, ecco, magari quello sarebbe bello restasse.

Per il resto, che sia gioco, provocazione, che sia illusione, divertimento, se vi piacciono, usatele, vediamo cosa succede. E se succede, sarà anche merito vostro. 

kintsugi_chiararte_raku1

 

Kintsugi_chiararte1 (Copia)

 

kintsugi_chiararte1aa

 

Kintsugi_chiararte2 (Copia)

 

Kintsugi_chiararte3 (Copia)

 

Kintsugi_chiararte4 (Copia)

 

Kintsugi_chiararte5 (Copia)

 

Kintsugi_chiararte6 (Copia)

 

Kintsugi_chiararte7 (Copia)

 

Kintsugi_chiararte10 (Copia)