Il profumo dei tigli in fiore

È verso l’imbrunire che il profumo si spande, tra il buio disteso e una nuvola ancora bagnata, come un pacchetto di sigarette snocciolato tra le mani. Penetra, indistinto amante, tra le nari, inafferrabile passione, da mordere e godere, penetra, dolce agro, dai fiori appesi alle illusioni di rami distorti, contorti, destinati al cielo.

Ha un profumo di infanzia misto al vivere quotidiano il profumo dei tigli in fiore, un ricordo spezzato in gola di anni felici affacciati al balcone, la primavera, le scarpe strette dal troppo crescere, una trombetta e la tua mano poggiata sul cuore, più sopra, nel mio godimento.
Di questo resta la cenere sparsa ai piedi, gli sguardi assenti, mani fredde di destini spostati, finiti, di questo resta  il profumo, il profumo dei tigli in fiore, che non tradisce, lui soltanto, fedele, l’amore.

Annunci

11 pensieri su “Il profumo dei tigli in fiore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...