Talvolta va così

Sai, volevo dirti, di quella volta in cui hai pensato che fosse tutto finito e hai creduto alla tua verità pensando fosse vera. Ma non lo era.
E di quella volta in cui hai creduto che le tue parole fossero private mentre invece no, non lo erano, il silenzio non esiste lo sai, esiste la menzogna. E lo era davvero.
Volevo dirti anche che hai sempre pensato che la tua pelle potesse combaciare solo sulla sua pelle e nessuno l’avrebbe toccata mai. Invano, pensi davvero che si sarebbe fermato il tempo? Ci si illude lo so. Pazienza.
Sai, ancora vorrei farti conoscere quel profumo che non hai mai sentito, del mattino presto, fresco, l’odore del caffè, l’hai sempre sognato, dipinto che fosse tuo. Immaginato.

Il tempo passa, e, se non fai attenzione, passa davvero e sopra deposita altre cose e persone e cuori, li ricordi i cuori? Quando hai pensato di averli spazzati via con la presunzione della presenza, quando hai creduto che sarebbe stato tutto sotto controllo, avevi lo scettro, o ricordo male?
Il tempo passa, potresti dire -maledizione-, e la vita continua. Anche senza di te.

 

Mail, WhatsApp, Facebook, ecc..

Dove è meglio farsi trovare dai clienti? Sì, ho scritto clienti, non creditori, da loro meglio mai farsi trovare 🙂

Questa mattina ho pubblicato sul blog della Rete al Femminile di Biella, con il quale collaboro da anni, le mie considerazioni personali sui modi per farsi contattare dai clienti in maniera virtuale.
Vi avverto che amo le mail, detesto whatsApp, Facebook ma con moderazione, Linkedin spesso mi dimentico esista e Instagram: lo sapevate che ha una messaggeria? Io l’ho scoperto il giorno in cui ho ricevuto un messaggio e ci ho messo tipo mezzora a capire come rispondere.
Ma si sa, ho i miei 27 anni di attività e 50 di età e la dinamicità tende a infeltrirsi.

Qui trovate tutto il post, ben scritto e corretto , nel blog della Rete al Femminile Biella. 

E voi cosa fate? Amate i gruppi whatsapp o li considerate come me la luna nera?

luna-nera

pS. Nel post della Rete parlo della mia intervista “La restauratrice Social”
Per chi volesse leggerla, qui il link 

io (Copia)