Amando

Amando.
Lo senti il vento amore mio?
Li riconosci i piedi, i passi, le scale piccole, la strada, accanto, lo senti che stiamo camminando insieme vicini, da anni, da prima che il tempo fosse dorato, da quando dentro sentimmo il profumo del pane e del cioccolato.
Lo senti il battere delle lettere, la carta impilata dei libri, i giornali letti di sera, seduti vicini, le parole fitte tra le coperte che non è quasi mai il tempo per dormire quando il tempo non c’è e passa, amando.
Amando, che a disegnarlo io vedo una linea dipinta grossa, un pennello pieno di colore, poi fine, quasi un crine, un macchia scoppiata, un grido, ancora una linea, non si ferma mai, amando è un verbo come respirare, se non respiri si muore lo sai e fino a che saremo vivi è amando che sarà il nostro vivere.

E a guardarti negli occhi mi riconosco.

 

Annunci

5 pensieri su “Amando

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...