L’arte di saper rompere (Kintsugi Chiararté)

chiararte1

La bellezza risiede nell’imperfezione che rende unico ogni oggetto e persona. È quel quid che distanzia, che stupisce, che ci fa soffermare a richiamarne il dettaglio.
Questa piccola ceramica è un gres prodotto artigianalmente nel laboratorio di ceramica del Monastero di Bose, a Magnano.

chiararte2

Io l’ho rotto, brevi colpi con un martello che hanno prodotto una rottura sola, netta.
Quello che ho ottenuto è una forma nuova, però scomposta, che pazientemente con l’arte Kintsugi aggiusterò.
Nei solchi creati dalla rottura voluta verranno aggiunti lacca urushi e polvere d’oro e ciò che otterrò sarà un’opera d’arte nuova: un’opera che porterà con sé il talento originario del ceramista e il mio, quello del restauratore.

Credo molto nel valore della materia, nell’imponderabile della rottura e nella meraviglia del ricamo dell’oro del Kintsugi.

Questa è una sfida aperta a tutti, ceramisti e semplici amanti della ceramica.
Sareste disposti a rompere un vostro oggetto per poi farlo restaurare con l’arte Kintsugi? 
Si può partire da un pezzo insignificante ma come vi comportereste con un pezzo che amate? 

Da “Kintsugi, l’arte di riparare con l’oro”
Chiara Lorenzetti
www.amazon.it/Kintsugi-Larte-Riparare-Con-Loro/dp/1326926691

La seconda storia racconta della tazza Tsutsui Zutsu; Tsutsui Zutsu era la tazza da cha no yu di Toyotomy Hideyoshi (1537-1598), capo militare. Hideyoshi era molto affezionato alla sua preziosa tazza tanto che, quando venne rotta in cinque pezzi durante un’adunata militare da un attendente, tutti temettero la sua ira. La prontezza di uno degli ospiti, il poeta Hosokawa Yusai, fu salvifica: compose poche righe sulla tazza e sulla sua rottura che rasserenarono gli animi di tutti, compreso il suo proprietario.

Tsutsui’s well curb
Became split into five
Alas for that well-deep bowl
All of the blame-
It seems to have been mine.

(trad.)Il bell’orlo di Tsutsui
Si ruppe in cinque pezzi
Che guaio per quella tazza così profonda
Tutta la colpa
Sembra essere mia

La tazza venne riparata con la tecnica Kintsugi, recuperando bellezza e pregio tanto che fu usata per anni per la cerimonia del tè e occasionalmente venne rotta ancora per poterla vedere riparare.

Annunci

6 pensieri su “L’arte di saper rompere (Kintsugi Chiararté)

  1. questa tecnica di riparare le cose dando nobiltà alle crepe mi affascina tantissimo, ma ti giuro che non credevo che gli oggetti venissero rotti appositamente. sto cercando di capire il significato di questa cosa (che a livello pratico creerà una nuova opera d’arte). Quindi il senso sta lì? e a livello metaforico cosa può significare? se riparare con l’oro ha per me un grande valore simbolico, non capisco il senso di rompere… (magari un senso non c’è, ma c’è solo la volontà di creare qualcosa di altrettanto bello).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...