Storie di oggetti e di persone

Gli oggetti conservano storie, le raccontano con le parole di chi li possiede, con quelle degli artisti e artigiani che li hanno realizzati.
E con le rotture.

tazza1

Questo piattino di Meissen, decorazione cipolla in blu su fondo bianco, appartiene ad Alessandra. È un regalo di nozze da parte dei suoi genitori, acquistato direttamente nella fabbrica di Meissen. Il resto del servizio è intatto, a parte questo piattino che nel 2014 è caduto. Alessandra ha provato ad aggiustarlo ma presto ha desistito.
Non ha buttato via i pezzi; quello era un oggetto prezioso e per la manifattura e per il ricordo e ha pazientato.
Nel frattempo Alessandra ha conosciuto la tecnica Kintsugi e se n’è innamorata, perché si sa -e voi lo sapete- del Kintsugi ci si innamora. Ha riposto il piattino nella sua scatola aspettando che la vita le facesse conoscere un restauratore esperto nella tecnica originale giapponese.

Alessandra incontra il mio libro “Kintsugi, l’arte di riparare con l’oro”, lo acquista su Amazon e oggi ci siamo incontrate, lei, il suo amore per il Kintsugi e il suo piattino, e io con la mia arte. kintsugi-unalettrice

Alessandra è Una lettrice e a breve vi racconterà nel suo blog di me e del mio libro.
E io passo passo, racconterò la storia del restauro del suo piattino.
Grazie Alessandra, a presto.

Informazioni utili
Il blog di Una lettrice (in costruzione) http://www.unalettrice.org/
Profilo Instagram di Una lettrice https://www.instagram.com/unalettrice/
La pagina Facebook di Una lettrice https://www.facebook.com/1lettrice
Speed BOOK Date Torino 11 Febbraio, stay tuned https://www.facebook.com/events/1596675460348386/

Annunci

4 pensieri su “Storie di oggetti e di persone

  1. Conosco questa tecnica e la trovo meravigliosa. In un certo senso (non materiale, ovviamente) è quello che cerco di fare con i miei frammenti. Li sigillo con le cose che amo fare (che poi sia oro, beh, non credo, però anche se lo è solo per me è comunque qualcosa di prezioso.) Non vedo l’ora di leggere l’intervista. Sereno fine settimana. 🙂

  2. Sono sicura che sia stata per te una cosa emozionante incontrarla, per questo genere di cose che accadono io gioisco! Buon lavoro, avrai tra le mani non soltanto il piatto ma la sua storia.
    Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...