Haters, troll, fan puntigliosi.

Ci sono i fan, utenti o follower, le cui opinioni talvolta dissentono dalle nostre, che si incaponiscono su di un problema, che ci accusano di cose dette o fatte, non sempre veritiere.
Ci si mettono anche gli haters. E i troll. Giusto per dire, gli haters sono coloro che ci odiano a prescindere, ce l’hanno proprio con noi, qualsiasi cosa facciamo e diciamo; i troll sono quelli che odiano l’universo tutto, senza eccezione: chi capita, capita.

Quando arrivano, perché prima o poi arrivano in ogni blog o social, cosa dobbiamo fare ?
Secondo Nicola Mauri nulla. “Zitto e nuota, zitto e nuota” direbbe Dory, Nicola Mauri dice “Non fate nulla“.
Chi è Nicola Mauri? Questo signore qui

nicola-mauri

cofondatore di The Vortex e piacevole e dinamico relatore a Mammacheblog autunno.
E Dory?
Beh, Dory è Dory.c_2_fotogallery_3002327_8_image

Zitto e nuota è facile dirlo se sei un pesce! Ma se sei un blogger, se vieni attaccato solo per la tua persona, o perché il commentatore ha la luna di traverso, è facile non fare nulla? 
No. Ho provato e no, non è facile, ma si può fare e il risultato è migliore di anche solo una parola di risposta: il silenzio paga mille vaffanculo. Perché come si è acceso il fuoco, l’indifferenza lo spegne.

Diverso è se un follower ci attacca per qualcosa, nasce un diverbio, una discussione accesa su temi contrastanti: qui occorre tacere un attimo, prendere fiato, uscire a fare due passi, una tisana e solo dopo commentare. Perché i follower, chi sta dietro la tastiera e mi legge, non mi attacca per partito preso ma perché ha un’idea diversa dalla mia. E rispondere non solo è educazione, ma dialogo, dialogo da cui possono nascere nuovi interessanti pensieri.

Bene, ora cucio le fila: il 47% degli utenti del web in Italia è analfabeta funzionale, il 50% dei like sono falsi e siamo circondati da haters.

Ditemi davvero chi ce lo fa fare!

Ringrazio davvero tutti voi per questi tre giorni in cui avete accettato di partecipare attivamente a questa discussione sui nostri blog, sulla rete, sulla qualità di quello che scriviamo: sto imparando tanto da tutti.
Grazie.

Link utili
Profilo di Nicola Mauri http://mammacheblog.com/eventi/speaker/nicola-mauri-autunno/
Mammacheblog http://www.mammacheblog.com/
The Vortex http://www.thevortex.it/

36 pensieri su “Haters, troll, fan puntigliosi.

  1. Capita a tutti di incontrare qualche utente scorretto che commenta insultando e non lasciando spazio al dialogo: le poche volte che è accaduto a me ho risposto ma senza ottenere nulla, hanno lanciato la bomba e son spariti! Però io di ignorarli non me la sono sentita: il blog è un po’ come se fosse casa mia, non puoi venire a dar fastidio e passarla liscia! Insomma,in qualche modo devo pur difendere il mio spazio 🙂 Mentre dialogare con chi la pensa diversamente da me non mi crea problema purché ci sia rispetto e non si usino toni sbagliati.
    Comunque a volte mi è capitato anche di dover discutere con qualcuno che mi ha “attaccatto” con presunzione mentre commentavo in un blog altrui, della serie che non si può star tranquilli da nessuna parte. Secondo me hanno veramente troppo tempo da perdere e ancor di più sono spocchiosi e arroganti. Il che non mi stupisce perché persone così ci tocca sopportarle anche nel reale quindi trovarle nel virtuale è quasi ovvio.

    • Difendere il tuo spazio è giusto, ma alle volte, quando si capisce che le persone arrivano solo per buttare la bomba e andare, meglio tacere. Svaniscono nel nulla, come sono arrivati.
      E hai ragione, non si è mai tranquilli e occorre mettere in atto dinamiche per difendersi, per difendere le proprie idee, l’originalità, anche quella viene violata.
      Però non è neppure bello creare un castello chiuso, il web è importante proprio per la sua libertà: insomma, spalle forti e andiamo avanti.
      Grazie mille per il tuo commento.

  2. Ma lasciamoli parlare! Quei poveracci non hanno nient’altro da fare, e noi rappresentiamo il loro piccolo angolo di svago. Sono sicuro che si prenderanno a parolacce guardandosi allo specchio, tanto per fare qualcosa di diverso. 😉 Che bellezza questo mondo social!

    • Dici che sono anche autolesionisti? Approvo!
      Forse basterebbe prenderci tutti meno sul serio, ma poi, sai che c’è? Come fai sbagli, stai pure sicuro che ci sarà qualcuno che te lo farà notare.
      E quindi forse alle volte è meglio chiudere e andare a prendere una boccata di sole 🙂

  3. Io cestino, godendo senza sofferenza del cretino che mostrerà la sua sofferenza scrivendo ancora un paio di volte. In realtà vorrei prenderlo a schiaffi ma so che non posso farlo, quindi cestino ridendo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...