I tempi dell’imprecisione

Come spesso ho avuto modo di raccontare e sul blog e sulla pagina Facebook Chiarartè, mi sto occupando della tecnica di restauro giapponese Kintsugi (lett: riparare con l’oro). (QUI un esempio di restauro dal sito Chiarartè)
È una tecnica che vede la sua nascita nel XV sec in Giappone, nell’epoca Muromachi, sotto l’ottavo soghun Ashikaga Yoshimasa, un’epoca storicamente complessa, ma meravigliosamente fertile in ambito culturale e artistico, con la nascita della cerimonia del Te, l’Ikebana, il teatro No, la filosofia Zen e appunto il Kintsugi.

Studiare la tecnica comporta anche lo studio minuzioso del contesto, date, luoghi, circostanze, rese ancora più difficili dalla lingua, dagli usi e costumi, così differenti da noi
Ma è eccitante e interessante, in una sorta di loop di conoscenza dal quale uscire non è facile.
E meno male!

Lo studio assiduo comporta, si sa, il venire a conoscenza di quello che il mercato offre, nella sua vastità. E spesso imprecisione.
E così, navigando nel web, trovo date errate, nomi confusi, epoche rivoltate, tecniche scambiate per altro, lavori fatti male venduti a peso d’oro, improvvisazione, tanta improvvisazione.

Siamo nei tempi dell’imprecisione, del fatto in fretta e alla cavolo che tanto basta scrivere e pubblicare, dei video raffazzonati, dei lavori ancora peggio; siamo nell’epoca degli hobbisti, del “non ho la partita Iva, ci sono troppe tasse da pagare” ( e intanto lavorano, in nero).
Siamo nell’epoca dell’improvvisazione, della mancanza di approfondimento, del restare in superficie a discapito della verità.

Non è facile informarsi correttamente, consiglio di farsi eseguire i lavori da professionisti, seguire solo persone e siti di fiducia e, per quanto possibile, studiare, senza timore e con infinita passione, studiare.

Annunci

4 pensieri su “I tempi dell’imprecisione

  1. purtroppo sono pochissimi, oggi, quelli che s’impegnano nel lavoro. sono ignoranti e non hanno voglia di imparare e studiare, sono contenti dei soldi subito anche se il lavoro non è perfetto.
    sei una rara avis, felici quelli che ti incontrano, ad maiora…

  2. Qualche mese fa volevo documentarmi su un argomento preciso e abbastanza vasto, si trattava di un oggetto e del suo uso ed evoluzione nel tempo, unito ai materiali con cui è fabbricato.
    Trovare un unico sito che trattasse questo argomento in modo preciso e sopratturro ne illustrasse la storia dall’inizio ai giorni nostri è stato impossibile, quindi ne ho dovuti consultare diversi e …aiuto! Le date e i nomi delle tecniche non coincidevano, contraddizioni e imprecisioni a destra e a manca, lacune temporali in quantità…insomma mi sono fatta un’idea, ma un po’ lacunosa. Forse non mi resta che scrivere a Piero Angela!

    • Piero Angela è il TOP! E come spiega lui, non spiega nessuno.
      In effetti è quello che sto facendo io, consulto informazioni, in diverse lingue, da diverse fonti e paragono, metto insieme, cercando le notizie più veritiere.
      Non è facile però.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...