ACCANTO

Se non sai cos’è l’amore, allora leggilo qui.

massimobotturi

Quando sei triste, che sembri un dormitorio
la fiera del respiro mi piange
e tutto il corpo.
Depongo la valigia dei sogni fuori casa
e vengo a decifrarti sui polsi, come allora.
Ma allora erano ore pulite
e lo facevo, per prenderti l’amore
e ridartelo figliolo.
I mondi miei corsari rimpiangono i fienili
aspettano il papavero in mezzo
il sonno duro, che viene dopo aver lavorato.
E la mattina
rifaccio bene il letto in cartone
resto in casa, ad educarmi il cuore come fai tu a soffrire
attenta ai figli se hanno mangiato
o se sto bene, vestito almeno un poco decente
sempre accanto.

View original post

Annunci

8 pensieri su “ACCANTO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...