C’è speranza: la terra ferita.

Il dramma del terremoto che ancora sta colpendo il centro Italia, le vittime, la sofferenza, i lutti; c’è chi ha perso tutto, nulla tornerà più come prima.
Oltre alla gente c’è l‘arte, i monumenti, le opere nei musei, nelle Chiese, i campanili, gli affreschi:  Amatrice è uno tra i 244 borghi più belli d’Italia, con palazzi e chiese medievali, ricco di storia e cultura.
Tutto pare spazzato via, torturato lungamente.

Le foto di Amatrice dei Carabinieri  (qui il link completo)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Visti così prende lo sconforto, la desolazione, un senso di impotenza e di irreparabile.
Ma non serve perdere la speranza, c’è chi è riuscito in imprese che all’inizio parevano assurde e improbabili.

Vi invito a vedere il video del crollo di parte della volta della Basilica di Assisi per il terremoto del 1997 e la sua certosina ricostruzione. 
Alle volte anche l’impossibile diventa possibile.

Auguro a questa terra ferita di potere tornare a essere splendida come prima.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...