Il diavolo e l’acqua santa

13043366_10207862055221302_6964636673283216025_n

Foto Chiara Lorenzetti

Menti, menti sempre, menti anche di fronte all’evidenza, trasforma il bianco in nero, la pelle in pietra e le parole in pece, l’evidenza in nulla, il quadro in ologramma, l’amore in odio.
Menti, perché è del silenzio che siamo fatti e nel silenzio viviamo.

Chiara 

Annunci

8 pensieri su “Il diavolo e l’acqua santa

  1. se il verbo è all’indicativo, le parole suonano d’accusa senza appello.
    se invece si tratta di un imperativo, il discorso si ribalta, diventa un suggerimento di sopravvivenza.
    io lo leggo nella seconda modalità.
    ml

    • È un’esortazione, più che un imperativo, di certo non un’accusa.
      Siamo per natura molteplici e il nostro prezioso io occorre sia protetto.
      E quindi sì, lo leggo anch’io nella seconda modalità, grazie per essere passato di qua.
      ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...