Se questa è una lavagna

Tu sai, amico caro, che ci unisce, quel filo delicato e assai sottile, fatto di poesia e luce del mattino che intonsa fende il nostro risveglio. È un filo raro, cucito a mano, piccoli tratti di vita, ferite, gioie, baci e tenerezze, confidenze estreme  e silenzi rispettati.
Un filo invisibile, nessuno lo vede se non quando lo sguardo si posa sui sorrisi cheti, le spalle che si sfiorano, l’ardita tensione della pelle che anima ed eccita, quasi un’amplesso di corpi. E invece siamo in due.

Se questa è una lavagna, ciò che leggi non sarà mai ciò che cerchi.

Chiara

Annunci