Me lo fareste un piacere?

Questo è un post a tempo.
Per ora fidatevi di me.
Succede che spesso io abbia scritto di Nicole Orlando, la pluricampionessa del mondo, down. Ne ho scritto perché Nicole è una ragazza straordinaria, ma anche perché conosco la famiglia.
Di Nicole ne hanno scritto tutti, ne hanno parlato tutti, fino al Presidente Mattarella, nel discorso di fine anno, citandola come una delle tre donne esemplari d’Italia.

Oggi è comparso l’articolo su Barletta news, di tal Domenico Dalba.
Il sig Dalba ha scritto un articolo su Nicole senza aver contattato la famiglia, un insieme di idiozie degne del peggior Libro Cuore. Le cose scritte sono inventate di sana pianta, senza un filo logico e davvero umilianti per tutti.

Questo è il link.http://www.barlettanews.it/nicole-orlando-grazie-per-la-lezione-di-vita/?doing_wp_cron=1451849148.6468429565429687500000
Stiamo cercando di commentare ma dopo poco i commenti vengono cancellati.
Vi andrebbe di farci un giretto e chiedere una smentita dell’articolo e le pubbliche scuse alla famiglia?
Vediamo se più siamo e più otteniamo qualcosa?

Grazie
Chiara 

 

Annunci

76 pensieri su “Me lo fareste un piacere?

  1. E’ un articolo melenso e retorico, colmo di falso buonismo: sottesa c’è invece parecchia malignita`.
    E’ molto sgradevole davvero.
    Contatta la famiglia e scrivi un articolo serio, sincero ed umano utilizzando questo del giornalista patentato come base, poi facciamo una catena: lo pubblichiamo in tanti, dovunque.
    A quel punto si può mandare tutto alla redazione del giornale di Barletta, alla cortese attenzione del direttore.
    Non credo possano far finta di niente.
    Anch’io come genitore mi sentirei offesa ed umiliata da un articolo simile

    • La famiglia l’ha letto ed è molto offesa ed umiliata. Gli accenni alla nonna con dite artrosiche, sdentata, non sono accettabili soprattutto se non sono veri. E tanto altro. Io per ora ho diffuso la notizia, la famiglia sta chiedendo la smentita e se necessario una denuncia

      • E’ veramente un pessimo articolo, effetto di un pessimo giornalismo che ricerca una facile e superficiale commozione, che parla alla pancia e più in basso, fingendo di parlare al cuore.
        Tristissimo.
        Purtroppo sempre più spesso ne leggo, anche se questo è peggio.

        • Se noti, al fondo, c’è il trito e ritrito offendere di Renzi e del governo. Mi pare che, oltre alle notizie false, si sia voluto strumentalizzare la notizia con fini politici.
          Sì, questo è davvero uno dei peggiori.

          • Lo vado a rileggere: così, come prima interpretazione, ho notato la retorica vuota, il gusto del melodramma alla Carolina Invernizio (non voglio offenderla, però: lei è molto meglio!), la maligna soddisfazione di nascondere dietro un falso buonismo astio, animosità e forse di peggio: la famiglia è modesta ma legge, si informa, quindi è ignorante… Si potrebbe scrivere una bella tesina su quell’articolo. Interessante, comunque, oltrechè vergognoso.

            • “Le piaceva gattonare per la modesta dimora”. Ora, se uno nemmeno ti conosce, come può sapere che la famiglia di Nicole ha una modesta dimora? A me fuma il cervello nell’immaginare questa persona che scritto tante cattive e ignoranti stupidaggini!
              Carolina Invernizio non la conosco, vado a cercarla, grazie 🙂

  2. Uhm. Ho letto ma credo che solo la famiglia possa chiedere smentite. Al di là della retorica vomitevole e della ricerca insensata del “parolone”, emerge chiaramente la triviale opinione del giornalista su quello che PER LUI genera angoscia e terrore ecc ecc, ma a parte questa esecrabilità io non avrei elementi per dire che anche solo una parola sia falsa…

    • Infatti ho scritto “fidatevi di me”.
      Grazie che sei andato a leggere, ma soprattutto grazie del tuo pensiero professionale. Ho postato quell’articolo perché, e non è il solo e lo sappiamo, quando si scrive non si pensa mai alle conseguenze; non ci si ricorda che dall’altra parte ci sono persone. E se questo vale per noi, qui nei blog, vale maggiormente quando poi le cose scritte vengono stampate, come quell’articolo, sul giornale locale. Il ritratto della famiglia e dei loro sentimenti è devastante e anche se fosse stato, cosa che non è, ma anche fosse stato deve rimanere un fatto intimo, soprattutto se nessuno ne ha mai parlato e sono solo frutto di supposizioni del presunto giornalista/scrittore.

  3. CHIARA cara..in effetti e’ TUTTO come dici Tu.
    E allora, ho fatto una mail alla Redazione, della quale Ti trasmetto il testo integrale;
    poi fammi sapere se ho sbagliato qualcosa, va bene?
    Ti aspetto
    Barbara

    testo mail:..con OGGETTO: Articolo su NICOLE ORLANDO.

    Gentile Redazione:

    in relazione all’Articolo sopracitato, da quanto riferito da CONOSCITORI della FAMIGLIA ORLANDO,
    vi sono MOLTE INCONGRUENZE TRA REALTA’ e FATTI RIPORTATI.

    OLTRETTUTTO, risulta che I FATTI DICHIARATI siano stati pubblicati, senza PREVIA INFORMAZIONE
    alla FAMIGLIA ORLANDO..e di conseguenza..senza il CONSENSO, sulla privacy.

    Oltre a tutto questo, si evince dal vostro SITO, CHE NON PERMETTETE COMMENTI!!!!..anche se esiste,
    un BOX..che comunque non funziona.

    ORA:
    SIETE INVITATI A DARE DELLE ” RISPOSTE FUNZIONALI…ATTENDIBILI..DIMOSTRABILI”, a quanto sopra descritto; credo e
    affermo..non solo alla Famiglia ORLANDO…ma oltre a Me e altre persone che hanno cercato di contattarvi…anche all’ITALIA
    INTERA..in nome di un’Informazione TRASPARENTE..VERITIERA..E SECONDO I CANONI, STABILITI dallo Stato.

    Diversamente, lo farete con l’AUTORITA’ COMPETENTE, visto che la cosa e’ SENTITA ( anche in varie parti d’Italia), e
    oltre alla FAMIGLIA ORLANDO..e nel Mio specifico WORDPRESS.COM…vi sono varie MOZIONI e PRESE DI POSIZIONE,
    nei Vs. confronti, che si stanno portando avanti.

    Grazie per l’Attenzione

    BARBARA JNAS LLABIDI
    tunisi1000@gmail.com

  4. Chiara cara,
    Buongiorno a Te.
    Hai qualche novita’, su questa cosa?
    Se abbiamo ” COLPITO IL CENTRO”..non e’ che ci vuole tanto tempo.
    Nel giro di qualche ora, normalmente, ci dovrebbero essere dei riscontri.
    Non ho ancora controllato la mail; se mi fosse arrivato qualcosa di inerente,
    Te lo faccio sapere.
    Ma, anche Tu, se hai NOVITA’…fammele sapere subito.
    Ci tengo.
    Ti aspetto.
    Barbara

  5. Pingback: Una favola | AVVOCATOLO
      • Il giornale indubbiamente ha la grave colpa di avere pubblicato senza verificare, ma almeno ci ha messo una pezza, il che non sempre succede. Quanto all’autore, non solo ha inventato una storia di pessimo gusto e offensiva per un sacco di gente, ma non sa neppure di che cosa sta parlando (io ne ho letto solo una parte, perché mi veniva da vomitare): penso a quando dice del medico che comunica ai genitori che la sindrome è in una forma più grave di quanto sembrava (cioè, uno ti tira fuori il figlio dalla pancia e dice: questo è un Down di grado X; poi mezz’ora dopo dice ah no, è di grado X+2): a chiunque abbia anche solo una vaga idea della sindrome di Down basta guardare per due secondi una foto di quella ragazza per rendersi conto che la sua è una forma di trisomia particolarmente leggera.

  6. Pingback: Nicole Orlando: la notizia e la rettifica | squarcidisilenzio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...