L’uomo dei libri

Intinge il dito nella saliva sporca di poesia e sfoglia febbrile le pagine, nel giallo polveroso di storie fuggite e nel mentre rimanda a memoria, la schiena china sui tomi antichi, lettere allineate e pregiate d’oro, ritratti d’amanuensi.
Non s’appaga mai, l’uomo dei libri, alla strenua ricerca del tesoro perduto, smanioso di fogli ed inchiostro, disposti in prece su file ordinate nei suoi scaffali, adoranti e geishe ai suoi ordini e comandamenti.

uomo dei libri

Leggere è il suo destino, la sua condanna, un cappio dolce, la sua tortura.
La sua sete di conoscenza la sua maledizione.
La sua libertà.
La sua solitudine.

Chiara 

 

Annunci

6 pensieri su “L’uomo dei libri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...