Inventati la vita

Oramai suonare la batteria non interessa più, dopo che sul palco vanno gruppi come i Queen, i Rolling Stones. Non fa più colpo, vediamo di tutto, anche le uccisioni in diretta. Suonare con i gruppi? Non è storia, quando rimedi 50 € o un piatto di pasta è già tanto.
Cosa devo fare quindi per lasciare un segno?
Inventarmi”

image

È una saggezza breve quella di Samuel, una cassa con la musica e una batteria, fatta di scatole e un secchiello. Le bacchette e suona, e il ritmo arriva.
Un ritmo naturale, il rumore del mondo, la spinta per esserci, comunicare.

Inventarsi la vita, ogni giorno, cogliendo l’attimo e ciò che è lì, per noi, in quel preciso istante; perché perdere il tempo è tempo perduto.

Chiara

4 pensieri su “Inventati la vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...