Hai il mio cuore scolpito nel petto.

wpid-img_20150823_153522.jpg

Gli uomini prima sentono senza avvertire,
dappoi avvertiscono con animo perturbato e commosso,
finalmente riflettono con mente pura”
Giovan Battista Vico

Le persone sensibili avvertono il tempo, la pioggia, il finire delle stagioni. Ascoltano con orecchie silenziose il brusio del mare, le parole non dette, i cuori sussurrati. Esplorano gli occhi, ne indagano il colore e l’emozione celata; ravvedono piccole crepe, un suono alterato della voce, l’incrinatura di un canto, il piede mal posato, una mano fredda, l’abbraccio sguarnito.
Affidano loro stessi alle passioni grandi, ne mietono il raccolto, si immergono nel mosto ancora acidulo, rotolano tra inchiostri di pagine appena scritte, abbeverandosi ad orgasmi gravidi d’amore.
Amano, fortemente amano, stabiliti nelle fondamenta di gloriose e intime relazioni, brucianti e solide: vive.

Le persone sensibili fuggono dal rumore, godono del silenzio e della solitudine, non rinnegano il passato.
E restano.

Chiara

Annunci

7 pensieri su “Hai il mio cuore scolpito nel petto.

  1. Anche per le persone sensibili arriva il momento di uscire dalla sacralità della solitudine. Quando è ora di tornare a sfidare la felicità altrui, è il momento della rinascita. Grazie, ciao, Piero ☼

    • Più che sacralità io direi necessità. O meglio ancora condizione dell’animo.
      Le persone sensibili non sono tristi, malinconiche alle volte, ma tristi per la loro condizione no.
      Sei sai come sei, vivi felice.
      Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...