E’ ora che si sappia

Loveday: “Non è vero che l’amore cambia tutto?”
Sir Benjamin Merryweather: “No; l’odio sì”

Non è raro trovare verità tra le pagine dei libri. moonacre“Moonacre I segreti dell’ultima luna Il cavallino bianco” scritto nel 1946 da Elisabeth Goudge, un classico della letteratura infantile inglese e una delle letture preferite di J.K.Rowling, autrice della saga di Harry Potter, narra le vicende di due famiglie perennemente in lotta, destinate alla morte dalla maledizione della Principessa della Luna. Unica condizione di riscatto, far cessare odio, orgoglio e presunzione e far rinascere l’amore. Il tutto accadrà un attimo prima del compimento della maledizione ad opera di Maria Merryweather, piccola principessa della luna, abile, coraggiosa, intelligente e pura nel suo amore.

Una bella favola fantasy, con un finale degno di Biancaneve. Ma tra le pagine, trovo la considerazione di Sir Benjamin sulla potenza dell’odio. E posso solo confermare che ha ragione. Si fa un gran parlare dell’amore come forza purificatrice, come motore del mondo, io stessa ne professo la forza. Si parla dell’amore come splendore e magia, come desiderio e estasi: tutto vero, ma ci siamo mai soffermati a vedere cosa si nasconde sotto la coperta dell’amore? Davvero crediamo che sia l’amore la potente elica che ruota ogni azione? Non è forse più potente l’odio? L’odio che allontana, che distrugge, che calpesta, che porta a rinnegare, che uccide, che sevizia.

Bansky è uno street artist, uno dei più famosi e conosciuti al mondo. A Londra, nel Sommerset, ha creato Dismaland, un parco dei divertimenti al contrario, non più un immaginifico sogno di stelle filanti, canditi rosa e volti sorridenti, ma il reale vivere quotidiano, nero, triste, scazzato; un sorvolare pigro sulle notizie dei telegiornali che tutto fanno fuorchè sorridere e gioire.(qui alcune foto del parco)dismaland-2

Davvero pensavate che fosse l’amore a creare il mondo?
E’ ora che si sappia: è l’odio miei cari, è una forza potente e chi la detiene trascina nel suo gorgo i poveri stolti che amano.

Chiara

Annunci

20 pensieri su “E’ ora che si sappia

  1. L’amore ha sempre in sé una goccia di odio, potremmo quasi utilizzare una metafora molto inflazionata e dire che sono due facce della stessa medaglia. È l’equilibrio che governa il mondo in fondo, un dinamismo creato dall’eterno cerchio in cui amore e odio si mordono la coda a vicenda. Eros e thanatos.

    • Non sono assolutamente in accordo sul fatto che amore e odio siano facce della stessa medaglia, anzi. Sono due entità separate, accostare l’amore all’odio è per me un’eresia. Almeno per come vedo io l’amore.
      Sull’equilibrio invece concordo in pieno con te. Tieni presente però che questo mio post è una provocazione, tratta da Dismaland, ma ahimè molto più veritiera di quello che si pensi.

      • Sono due sentimenti opposti che generano comportamenti simili, che possono condurre ad atti irrazionali, passionali, eroici, anche malvagi. Le due facce della medaglia non si guardano mai tra loro ma hanno la stessa origine. A mio avviso l’ossimoro catulliano rende bene l’idea, se vogliamo parlare in generale di questi sentimenti.
        Per quanto riguarda Dismaland, santo cielo quando ho letto la notizia ho pensato fosse una cosa fichissima!!

  2. L’ODIO NON E’ UNA FORZA MA LA NEGAZIONE DELL’AMORE, COME LA NOTTE NEGA LA LUCE DEL GIORNO ED ESISTE PER CONTRASTO NON PER VITA PROPRIA. LA LUCE, L’AMORE VIVONO IN ETERNO, L’ODIO SI CONSUMA E FINISCE NELL’ATTO IRRAZIONALE CHE LO PROVOCA PERCHE’ NELL’ UOMO C’ E’ IL BENE E IL MALE MA QUALCUNO HA DETTO FATTI NON FOSTE A VIVER COME BRUTI……….. BUON WE.

  3. Perbacco! Sembra quasi che tu abbia ragione… quando “L’ODIO È IL MIGLIOR CONDIMENTO DELL’AMORE”.
    Se accade quello che dici tu è perché si permette ai fautori dell’odio sfrenato di agire indisturbati… e si produce nel loro confronto un’ingiusta pubblicità… come questa.
    Buon sabato.
    Quarc

    • No, no, mai detto che l’odio è il miglior condimento dell’amore, quelle sono cose che raccontano nei film.
      Purtroppo la vita mette sempre più in mostra l’odio, la rabbia, nessuno esente. E viene anche insegnato come combatterla: con l’indifferenza. Ed ecco che davvero l’odio può agire indisturbato e gridare e professare. Però fa meno male.

  4. La penso come D. (Cercatoredifavole): amore e odio sono le facce della stessa medaglia. Entrambe sono due forze, necessarie. E la loro gestione è ciò che fa della vita un’impresa incredibile.

    un sorriso
    .marta

    • Bello il tuo pensiero e molto positivo. Ma come detto lui, non so perché ma mi viene l’orticaria collegare due sentimenti così dissimili.
      Non so, è tutto quello che gira intorno…
      Un sorriso a te e un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...