Parlare, scrivere, tacere.

“L’analisi dell’edificante linguaggio altrui mi portò a questa conclusione: parlare era un atto di creazione ma anche di distruzione. Era meglio starci molto attenti, con questa invenzione.
Ameliè  Nothomb -La metafisica dei tubi-

Lo stesso vale per la scrittura, oltretutto questa resta.
Allora conviene tacere?

Chiara

ecco, appunto, così
“Odiare i libri. Abbozzo di introduzione” (qui l’articolo)

Annunci

11 pensieri su “Parlare, scrivere, tacere.

    • Per me dipende dai momenti, non dalle situazioni. E così accade che prima direi tutto, poi direi nulla, dello stesso argomento, ovvio.
      Boh, bisognerebbe avere validi consiglieri sempre a fianco.
      Ma poi va bene anche sbagliare no?

  1. Beh…penso che dipenda sempre dal contesto.

    Non si può parlare a vanvera così come scrivere. E non si può d’altra parte sempre tacere.
    In ogni caso non si dovrebbe parlare o scrivere per compiacere.
    L’attenzione, il tono la delicatezza…è un arte.

    buona giornata
    .marta

    • Come dicevo prima, per me più che dal contesto dipende dal momento emotivo.
      Ed è tutto vero quello che scrivi, attenzione, tono, delicatezza ed è per questo che parlare è mille volte meglio che scrivere e parlare guardandosi negli occhi ancora di più.
      Buona giornata a te

  2. IL LIBRO ERA E DOVREBBE ESSERE CONOSCENZA ED EMOZIONE REGALATA AL LETTORE, OGGI ANCORA PIU’ IMPORTANTE DI FRONTE ALLA FUGACE COMUNICAZIONE TELEMATICA.
    BUONA LETTURA A TUTTI.

    • Il libro è proprio quello che dici e la mia una mera provocazione. Comunicare la propria idea, che sia con le parole dette o scritte, che sia poesia o romanzo o saggio, poco conta. Sono i libri il tramite della conoscenza, sono i libri il nostro viaggio, lo stupore, il rifugio.
      Buona lettura anche a te.

  3. ci siano libri che usano parole “datate”. rileggendoli nel tempo li si collocano agevolmente in un dato periodo. altri invece continuano a suscitare emozioni e condivisione. sara’ perche’l pieni di parole che originano dall’anima e pensate per raggiungere anime affini?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...