Ho le vene fragili, amore

Ho le vene fragili, amore, passa il sangue ma tu non le toccare, che resta il segno, un blu deciso, rosso, giallo, verde, la fine. E’ una fatica grande, a scorrere tra pareti delicate, un minimo sobbalzo, una curva grave di sentimenti, un pugno dritto, non dico in faccia, nel cuore e la vena si spezza e il sangue esce, nel corpo intonso a fare da pozza.
Bizzarra la pelle!  I pori stretti come chiappe posate, racchiudono il liquido sacro, un graal destinato, un pensiero sfocato, la mente s’annebbia quando perdi vigore?
Ho le vene fragili, dicevi, e pure lo sapevi, tu che di cuore sai mettere mano, con ferri, tubi, affilate strategie, le tue mani, dirette quando serviva, giù, dentro, fino al fulcro del battito, tu, sai stringere forte per fare rinascere vita. Già, lo sapevi, che di questo mio cuore conoscevi tutto, scandagliato, toccato, palpato, letto sulla carta, tra fili elettrici e radiazioni solari. Forse lo avevi visto anche da sotto la carne, si vede il cuore se mi scruti negli occhi?
Ho le vene fragili, amore, e allora dimmi: com’è che d’incendio le hai fatte brillare, poi di fiato acre ne hai spento l’ardore e ora, leone avvizzito, criniera dorata, ritorni e ne fai portamento glorioso, da sempre nel tuo cuore?

Siamo solo anime disfatte, alla ricerca di un senso.
E quel senso siamo noi.

Chiara

Annunci

10 pensieri su “Ho le vene fragili, amore

  1. Letto e riletto per ricavare un senso o un’emozione. Perché? Sono quel gioco di parole sulle vene fragili, dove si cela sicuramente un messaggio. Il classico messaggio in bottiglia, che affidato alle onde non si conosce dove finirà.
    E’ un messaggio sublimale di passione amorosa? Dei pericoli che andiamo incontro quando amiaomo? Non saprei ma il gioco sottile rimane e la curiosità pure.

    • Alcune spiegazioni. Io ho le vene fragili, se solo mi sfiori mi restano i segni, ho lividi che non so dove e come me li sono fatti. N elle mie vene scorre sangue e passione, scorre vita. Passa dal cuore, e torna a cuore.
      Ho le vene fragili e chi mi è passato accanto, una persona che conosce bene il cuore, che ha curato il mio cuore, questo lo sa bene, lui che del mio cuore ha letto il sentimento e anche esami medici.
      Ho le vene fragili così come sono io, e alcune esperienze della vita lasciano segni più forti di altri.
      Così come è stata questa esperienza.
      Alle tue domande la risposta è la stessa: si.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...