Estemporanea stupefatta: il malignettesimo.

quante facce ha l’animo umano! o come il caro amico Romolo mi fa notare che io sia solita dire “la gente non sta bene”!

Rem tene, verba sequentur. O anche no?

Ho sempre pensato che la maggior parte delle persone “cattive”, le persone malignette, che hanno sempre una mala parola per tutti, che si gonfiano di invidia, che non riconoscono meriti e pregi neppure dei propri figli, sia così semplicemente perché infelice. Tanti anni fa ho letto un racconto, online, che parlava di una gelataia cattivissima che tutto il giorno pensa cose tremende di chi va a comprare il gelato, e sogna “cose belle per sè, e brutte per tutti gli altri”.

Mi devo ricredere. Ho scoperto che ci sono persone maligne, cattive senza ritegno e senza rimorso, per cui la conditio sine qua non della felicità è proprio che arrivi accompagnata dall’infelicità altrui.
VAE VICTIS! Non basta aver vinto, bisogna che il rivale muoia.
Il problema è quando il rivale non sa di esserlo: la nuova fidanzata di un ex, la moglie di quello che si farebbero loro, la collega…

View original post 108 altre parole

Annunci

3 pensieri su “Estemporanea stupefatta: il malignettesimo.

  1. Giro alla larga da persone così quasi le ignoro.
    Adotto il principio vivi e lascia vivere.
    Io voglio vivere al meglio e solo se vedo che gli altri stanno bene allora lo sono anche io.
    Tutto il resto non mi interessa.
    E non è affatto essere buone o buoniste…

    Un saluto
    .marta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...