Giusto e ingiusto

C’è un valico, un confine, un burrone, tra il giusto e l’ingiusto.
Una demarcazione non netta ma chiara.

Il terremoto in Nepal è ingiusto, salvare una vita in pericolo è giusto.
Questo ci hanno insegnato da sempre, un codice etico, una morale forte, il senso che ci porta ad avere la coscienza serena.

La giustizia e l’ingiustizia.

Ma il mondo non ha regole, ognuno ha le sue e la morte di un’altra persona può essere considerata giusta in una nazione in cui la pena capitale è legge e ingiusta se durante un omicidio. Uno schiaffo può essere giusto se dato per redimere, ingiusto se per offendere.

Ognuno di noi ha la sua formazione personale e di ciò ne fa bandiera ed editto.
E con questo esistere, ferisce o lenisce altri esseri umani.
E prevarica, troppo spesso, perché non si pensa che  si hanno di fronte delle persone, non delle vittime sacrificali.

Chiara

Annunci

7 pensieri su “Giusto e ingiusto

  1. In realtà ci dovrebbe essere un metro oggettivo per misurare il giusto e l’ingiusto. Tu hai ben detto che la pena di morte, là dove è tollerata, è considerata giusta, mentre in altri posti no. Come lo schiaffo e gli esempi si sprecano.
    Questo equivale a dire che non esiste una regola universale ma tante regole soggettive. Questa disomogeneità rende il mondo ingiusto, esaltando fattori non percettibili come universali.
    Ma osservando un mondo più ristretto, quello che ruota intorno a me, non posso che essere d’accordo con te e il pensiero finale.

  2. Vero , quello che è giusto per una persona può essere profondamente ingiusto per un altra. Non si salva nemmeno il codice penale, per lo stesso reato un tribunale condanna ed un altro assolve.Buona vita Tony

    • Non trovi che sia molto difficile vivere così? Una volta, secondo me, era più facile, c’erano poche regole, certo poco democratiche, ma a loro modo assolute.
      Oggi mi pare che ci siano maglie troppo larghe per tutto e nessuna decisione chiara. E il risultato è una grande confusione con conseguenze di sbandamenti e decisioni sempre più troppo soggettive.
      Buona vita è uno degli auguri che preferisco, grazie Tony.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...