Grazie a Chiara Lorenzetti (Un anno di noi)

WordPress è un luogo, un incontro, una condivisione.
E accade che qualcuno riesca a farlo in maniera egregia, unendo le sue immagini alle parole di altri blogger.
Ne nasce “Un anno di noi” di Kalosf, e io sono davvero lusingata ed emozionata di farvene parte.
Grazie Kalosf.
Chiara

kalosf

Il blog  di Chiara Lorenzetti è uno spazio. Non saprei definirlo in altro modo. Uno spazio nel quale si muovono molte anime. Perchè Chiara, come qualsiasi donna, non è semplicemente “una” storia. Ella è molte storie contemporaneamente. E come tutte le donne, molte delle cose che pensa, vive e lavora, sono vissute con passione, con determinazione. Con la voglia di “starci”. Questo è quello che si percepisce dal suo blog, quello che si sente, in modo quasi istintuale. Il blog è ben suddiviso in aree, ma per chi lo segue giornalmente, come capita a me, ogni post ha una sua precisione, una sua limpidità. Sia che ci si trovi dinanzi ad un approfondimento tematico, che ad una composizione più poetica (o forse più correttamente direi “Esistenziale”).

 

I blog come quello di Chiara mi piacciono perchè raramente è possibile cadere nell’autocelebrazione.  Mi piacciono perchè sono a loro modo razionali, riposanti…

View original post 40 altre parole

I miei primi 500 follower!

Ognuno di voi è libero di chiamare questo post come desidera, in fondo è un po’ cosa di tutti.
WordPress mi ha avvertito che ieri siete arrivati ad essere in 500.

500

 

500 blogger hanno avuto la pazienza di cliccare su segui squarci di silenzio, 500 blogger vedono scorrere quotidianamente i miei post nelle loro home, 500 blogger almeno una volta sono passati a leggermi.
Siamo in tanti, accidenti! Da anni curo uno spettacolo di musica gospel nel teatro cittadino la cui capienza è di 628 spettatori: 500 follower lo occupano quasi tutto!

E io? Io sto sul palcoscenico, seduta, in piedi, di fronte al mio video e parlo, scrivo, dico, dipingo, fotografo. Esisto.
Sotto lo sguardo benevolo, sotto la lente, sotto giudizi e critiche di 500 blogger.

E’…è una cosa bella. Poi so bene che di voi 500 blogger solo una minima parte realmente interagisce e legge, come d’altronde a teatro, non tutti partecipano, ma ci sono.
Una bella responsabilità, alle volte.
Tra queste righe sono passati molti pezzi di me, molti di altri. Ho riversato alcuni momenti di rabbia che amici importanti mi hanno aiutato a superare; ho condiviso persone e fatti che contano per me, ho portato a conoscenza il bello e il brutto dell’arte, ho detto ad alcuni che voglio loro bene, ad altri che sarebbe stato meglio non fossero mai esistiti; ho parlato di libri, di poesia e di scrittura che resta una delle mie più grandi passioni. E ho inneggiato ogni giorno all’amicizia, ai miei amici, il bene grande che anima il mondo.

Sono stata tenuta a freno, altre mi sono tenuta da me; sono stata controllata, altre volte sono stata capace di controllarmi da me. Molte cose che non piacevano e altre che piacevano mi sono state dette in privato, creando così rapporti aggiuntivi, alle volte interessanti, altri da dimenticare.
E’ la vita ed è normale che se uno si espone debba essere pronto al confronto, se no, se ne sta a casa sua , o, nel caso del blog, chiude i commenti o li mette in moderazione.
Qui è tutto libero, lo sapete bene e se non lo sapete, lo ripeto: chi  scrive qui si ritenga responsabile da sé delle cose che dice.

500 follower per il mio blog!
Io penso che oggi darò una festa: chi viene? 

A015 party front-500x500

Chiara