Una breve considerazione

Chi mi segue sa come vivo l’esperienza di WordPress: un modo di scambiare, condividere, raccontare, un mero gioco senza velleità di alcun genere, con un occhio, il principale, attento alla mia reputazione.
Sì, perché qui mi propongo con il mio nome e cognome, la mia vita, il mio lavoro e come sono qui, sono nella vita che tutti chiamano reale ma che per me non fa differenza: virtuale e reale sovrapposti.
Non ho nick name, non mi servono, sebbene non sia critica né giudichi chi lo fa; ognuno pensi per sè.

Non ho come pensiero unico la crescita dei followers e delle visite, anche se, inutile mentire, mi lusinga quando ottengo risultati apprezzabili. E da lì imparo; imparo come strutturare al meglio i post, i tag, le condivisioni.
Alle volte con successo, altre meno; sempre e comunque un gioco.

E così accade e mi sorprende positivamente, che il mio post dedicato all’arte e al restauro (qui il post) , postato su wordpress ieri e condiviso su di una pagina facebook dedicata ai restauratori, induca gli stessi, me compresa, ad una accesa discussione e porti le mie visite a subire un’impennata significativa.

wp

 

Questo ancora una volta, a parte il rettangolino arancione alto come una giraffa, mi porta a pensare che, più dell’amore, dell’amicizia, della poesia, il lavoro e la sua conservazione, siano alla base di tutto.

Chiara

20 pensieri su “Una breve considerazione

  1. Cioè vorresti farci credere che il tuo post non parlava di youporn o di qualche altro malizioso argomento? Ma guarda un po’….ma non sarà mica che allora gli altri sono più intelligenti di quel che pensiamo??? 🙂

    • Ahhhhhh..siamo vittime di un immenso gomblotto! Ci fanno credere che siamo dei deficienti incollati ai cellulari tutto il giorno, addirittura seduti sulla tazza del water, abbonati a vita a youporn!
      Ma nella realtà, siamo miti e produttivi esseri umani 🙂

    • Beh, il merito è dei restauratori che si sono interessati all’argomento. Io ho solo gettato la pietra, dello scandalo, a dire il vero, perché taluni l’hanno presa come un’offesa alla categoria, senza capire che le mie sono mere provocazioni.

    • Mah…sai che non so se valgono i complimenti? Nel senso che può far piacere un traffico inatteso nel tuo blog, ma per qualcosa di bello, un bello scritto, un bello scatto. Non tanto per una provocazione in una categoria, i restauratori, oppressi e vessati, incompresi e lasciati ai margini. Più che un successo del mio post, è un insuccesso dello stato Italia e del degrado del suo patrimonio.

      • p.s. ieri ho letto anche io quell’articolo e sono rimasta molto delusa da tutta la vicenda. Ma è un bene che le persone siano informate. Dove non arrivano le notizie strumentalizzate, possiamo pur sempre arrivare noi.

          • L’esempio che tu riporti, tuttavia, malgrado l’assurda reazione di queste istituzioni che non abbiamo neanche scelto, mostra un’Italia che si muove. Che non aspetta più la burocrazia. Un’Italia che reagisce e risolve le cose. Non si lamenta più, non parla più con poteri che non la rappresentano. Agisce e risolve. In una notte. Questo potrebbe essere uno squarcio di futuro. Perché se ovunque ci fossero persone così, l’Italia funzionerebbe già. Ed è magnifico che esistano persone così. Ed è importante che la gente sappia che si può diventare persone così.

            • Bellissimo e vero. E se vai sulla pagina Fb del gruppo “Sii turista della tua città” troverai i nomi e i cognomi. E l’età dei ragazzi, tutti intorno ai 20 anni.
              Se non è futuro e speranza questa!!!!

  2. Volevo commentare il tuo ultimo post, quello sulla frase di Papa Francesco ma non trovo il logo dove cliccare, forse è voluto.
    Io credo che se un’impennata c’è stata nei tuoi seguaci ciò è dipeso da quello che hai scritto e da come lo hai scritto, devi esserne se non orgogliosa contenta. Probabilmente in un paese che racchiude il novanta per cento dei tesori d’arte mondiali l’argomento restauro e conservazione ha un senso diverso che altrove. Peccato che venga spesso trascurato-

    • L’ultimo post ha i commenti chiusi. Alle volte lo faccio, Enzo, quando credo che basti ciò che ho scritto. Se però hai dei pensieri, qui sono ben accetti.
      Per quanto concerne il post e il suo diffondersi, alla fine ho raggiunto più di 800 visualizzazioni in due giorni. Ne sono lusingata, hai ragione, e orgogliosa. Soprattutto se servirà ad aprire la mente, a smuovere i pensieri.

  3. Probabilmente, Chiara, si è davvero attenti alle persone e al loro lavoro, alle loro passioni. Tu hai la fortuna di amare il tuo lavoro e questo è importante!
    Un sorriso e l’augurio di una buona notte 🙂 Lila

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...