Poesie emancipate

“Siamo oltre e anche altro, capisci ciccio?”
Eh, si, ci sono proprio persone che mi piacciono, e così i loro pensieri.
Altre meno, l’ho già detto, ma che importa!
Chiara

ANDREA GRUCCIA

-Ti piace questa poesia?
-Troppo pomposa
-Nel senso che pompa ?
-sei un porco
-Come faccio a spomparla?
-Segane un pezzo
-con una sega?
-sei un porco
-Allora come faccio a segarla ?
-Togline un pezzo stupido
-Ma così la spoglio
-Sei un porco
-Ok
-Vaffanculo
-Perché vaffanculo?
-Perché hai detto ok, come per strafottenza
-Bello l’aggettivo strafottere però! posso scriverlo?
-Depravato.
-Posso darti un bacino per farmi perdonare.
-Fottiti.
-Sei una poesia scostumata
-guarda che ti denuncio per atti osceni
-senti sei una poesia che non avevo intenzione di scrivere così, tu mi provochi, volevo scriverti cose dolci, e te ne sei uscita con questa “pomposa” oooooh!
-dicono tutti così, sei un ipocrita un falso e un permaloso di merda
-dai basta non ti scrivo più mi stai facendo incazzare.
-E incazzati allora
– No perché poi va a finire che litighiamo e non voglio vedere una poesia triste…

View original post 57 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...