Non si confonda l’amore con l’ossessione ( biasimo alla poesia d’amore contemporanea)

Parlare d’amore è d’ozio e d’abitudine da che  il mondo è nato, ma di gran lunga s’è accresciuto l’interesse di questi tempi.
All’epoca medievale, sonetti odorosi di mughetti profumavano i cuori e tal Shakespeare nel 1500 seppe immaginar mai storia d’amor più passionale e profonda di Romeo e Giulietta stretti d’amore e morte.
Echeggiano i versi di Keats a deliziare i sensi e languide ninfee paion riverberare in ampolle di lacrime.

Tutto era amore, ed era sentimento bruciante e passione, addolcito, ricamato di fine bisso ed organza. Tutto era sentimento puro di riverenza pieno e di tenero ristoro.

Ora pare che il senso dell’amore si sia perso, spezzato, lordato, distrutto, in catene di vincoli villani. Solo soffrendo si sente amore, ( così dicono i poeti contemporanei)  solo chi muore di passione riceve vita; solo chi resta inchiodato alla croce di un sogno, vittima consapevole dell’illusione di un amore eterno, è salvifico portatore d’amore.
L’amore deve lacerare se no non è amore
L’amore deve far morire se no non è amore
L’amore deve vincolare se no non è amore
L’amore deve togliere sonno, fame, vivere d’inedia è amare

Sciocchi! Quello di cui parlate è solo un cappio al collo delle vostre vite noiose!
L’amore è tutta un’altra cosa!

Chiara

300px-gerard_francoispascalsimon-cupid_psyche_end1

Devo paragonarti a un giorno d’estate?

Tu sei più amabile e moderato:

venti impetuosi scuotono gli incantevoli boccioli di maggio

e il corso dell’estate ha durata troppo breve;

talvolta l’occhio del cielo splende troppo intensamente,

e spesso il suo volto aureo viene oscurato;

e ogni bellezza dalla bellezza talora declina,

sciupata dal caso o dal mutevole corso della natura.

Shakespeare

5 pensieri su “Non si confonda l’amore con l’ossessione ( biasimo alla poesia d’amore contemporanea)

  1. Bello, bello.
    È vero, ormai amare viene accostato al soffrire: se tanto soffri, allora tanto ami.
    Ed io, per carità, son d’accordo che l’amore toglie forse più di quel che da… ma è proprio quel che da che regala un senso al tutto.
    Sono un inarrestabile romantico, che realmente crede che l’amore sia il motore della vita.

    Ps.
    Ce
    l’ho
    fatta.
    Tu capirai cosa intendo.

    • parto dal ps: SEI IL MIO MITO!!!!!!!!!! Ora la che la sfida è finita con la mia sconfitta, lo butterò 😉 Sto leggendo “La foresta dei Mitago” stupendo, verde e terra e niente mare 😉
      L’amore è il motore della vita, come hai ragione e aggiungerei che l’amore è in tutte le cose e limitarlo ad un rapporto malconcio ed eterno mi pare una follia! C’è un mondo intero che aspetta di essere amato!
      Ciao!

Rispondi a Mr.Loto Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...