Adagio

Socchiudono grevi parole,
le viole,
racchiuse nel bianco cestino.
Raccolte di fresco nel prato,
rugiada di bosco poggiata,
malinconico ritorno del cuore.
Dispone nel vaso fragranza
di sangue ferito sua linfa,
invano ne cerchi la cura
che il taglio mai più è ricucito.
Ravvedi nel fiore speranza
ma già nel mattino s’è spenta
che i petali giacciono a terra
di bianco colore rapito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...